ciao aMigos sceglie Android

Predicare bene e razzolare strano, è il verbo di questa Nuova Santa Inquisizione, come gli addetti ai lavori sanno e come è noto anche agli appassionati del web, uno dei vanti della Apple è quello di escludere il porno dal proprio supermarket virtuale (App Store). Decisione di per sé condivisibile e oserei dire meritoria se… non ci fosse il solito macigno che rovina le buone intenzioni. Avete presente vine? E’ un’app per Twitter che consente di postare microvideo da 6 secondi ! App che si scarica dallo Store della mela morsicata, ed è disponibile per iPhone ed iPod. Ebbene app vine si è trasformata in un grande contenitore di materiale pornografico. Ora vi chiederete come mai questa applicazione non è stata eliminata dall’App Store? Perché altre app, come ciao aMigos, sono state eliminate? Interessante la motivazione dell’esclusione della videochat ciao aMigos, che possiamo definire la più grande d’Italia: “non possiamo accettare applicazioni dove il contenuto viene fatto dagli utenti senza un controllo” Problemi di business direte! Certo il giro d’affari di Twitter non è assolutamente paragonabile e quindi il moralismo puritano si adegua al vile denaro? E la tanta decantata Responsabilità’ Morale della buonanima di Steve Jobs? ciao aMigos, pur offrendo servizi di messaggistica e social network, non solo videochat, è stata eliminata da App Store. Ma se si chiude una porta si apre un portone, come ben sappiamo, ed ecco subito la versione per android di ciao Amigos, che in pochi giorni è stata scaricata da migliaia di persone. Il successo continuo e costante di google lo si comprende anche in queste scelte imprenditoriali improntate alla massima trasparenza senza false politiche moraliste.